Francesca Bonafini

Da "Mangiacuore" (Fernandel, 2008) a "Celestiale" (Sinnos, 2018) : l'archivio delle mie pubblicazioni, presentazioni, readings, rassegna stampa

Tag: mangiacuore

Mangiacuore a teatro

In occasione di A scena aperta. Incontri nei teatri storici dell’Emilia Romangna sabato 9 aprile alle ore 17.30 al teatro Zeppilli di Pieve di Cento va in scena il reading tratto da Mangiacuore, il mio primo romanzo che uscì nel 2008 edito da Fernandel.
In apertura: letture dall‘Orlando furioso, di cui si festeggiano i cinquecento anni dalla prima edizione a stampa (1516).
L’ingresso è gratuito.

locandina A scena Aperta - open day teatri storici

 

Il silenzio fa bene alle parole

“Il silenzio fa bene alle parole e a tutto il resto. Parliamo troppo, scriviamo troppo, e dovremmo invece praticare più spesso l’esercizio del silenzio, che è poi anche l’esercizio dell’ascolto. Invece è come se volessimo sempre riempire tutti gli spazi, anche quelli degli altri. Non va bene, e non fa bene. Per questa ragione io sento spesso il bisogno di stare da sola, per poi tornare in mezzo agli altri meglio capace di uno sguardo di tenerezza, come dice Fabrizio Frasnedi, le cui parole sono da tanti anni il mio nutrimento essenziale.”

Dall’intervista che mi ha fatto Marilù Oliva, pubblicata su Libroguerriero.

 

Il calendario di marzo 2012


Il cavedio (Fernandel, 2011)

Bologna – martedì 20 marzo, ore 21, incontro con Patrizia Rinaldi, Mascia Di Marco, Nadia Terranova e Francesca Bonafini al Vapian Art Bar, via Santacroce 16, Bologna.


***

Mangiacuore (Fernandel, 2008)

Vicchio (FI) – giovedì 22 marzo, ore 21.30, Biblioteca Comunale, via Don Milani 6.
Francesca Bonafini dialoga con la giornalista Lisa Baroncelli.


Una lunga fedeltà. Con Ivano Fossati è cominciata così.

Era il 1996, era il tour di Macramè, era il mio primo concerto di Ivano Fossati. Verona, teatro Filarmonico. Mi ci ha portata la mia amica Chiara Casarella, che lo amava di già. Io invece Ivano ancora non lo conoscevo.
Non so se ci avete mai fatto caso: c’è un momento preciso in cui ci si accorge di essere innamorati. Un momento luminoso che è una piccola devastante irragionevole epifania, una rivelazione che ci modifica per sempre e non si torna indietro più. Con le canzoni di Ivano è successo pochi giorni dopo quel concerto. Avevo comprato i due storici live del ’93. Ero a casa, mi stavo preparando per uscire, nello stereo avevo messo Ivano, ero distratta. Improvvisamente la folgorazione. La canzone era Carte da decifrare.
Ecco, io non ce l’ho proprio per niente l’innamoramento facile, ma quando mi succede è la fine. Quando succede sono spacciata. E non voglio perdermi nulla e non mi spaventa nulla, neanche le lacrime, la fatica, la malinconia.
Un altro genovese, don Andrea Gallo, dice, più o meno con queste parole: che frase è “non ti amo più”? Non è possibile. Non amare più significa non avere amato mai.
Io la penso come don Gallo. L’amore ha un inizio, ma non una fine.
Negli anni in cui abitavo con Thomas e avevamo un gruppo musicale che si chiamava Statale 17, Fossati e De André li chiamavo i miei genovesi. Erano il nostro pane quotidiano. Riempivano la nostra musica e le nostre giornate. Avevo poco più di vent’anni, sognavo Genova, non c’ero mai stata. Quando morì De André andai a Genova per la prima volta nel giorno del suo funerale. Volevo essergli in qualche modo vicina.
Un fossatiano (un fossatiano vero) che legga il mio Mangiacuore, non può non riconoscere Ivano tra le righe. Non per l’esergo tratto da Il canto dei mestieri, non perché nel testo cito esplicitamente alcuni versi de La canzone popolare e di Italiani d’Argentina, ma perché Ivano c’è dappertutto. E lì. Nella lingua, nei dettagli, nel suono di certe parole. Ivano è lì, metabolizzato al punto da diventare altro, da diventare parole mie.
Fossati è uno dei miei maestri, uno dei miei punti di riferimento. Le parole di Ivano sono con me, mi accompagnano sempre. Non nella testa, ma nella carne tutta. Sono parole fatte carne.
Dal 1996 ho seguito Ivano in ogni suo tour, ho visto tanti concerti e partecipazioni varie, sono stata a sentirlo parlare al Festivaletteratura di Mantova, ho letto tutto ciò che lo riguarda, sono stata a Genova per la sua festa di compleanno al teatro Carlo Felice, compiva cinquantanni. Ho ricordi bellissimi, che qui non voglio raccontare. Li racconto a volte a voce, agli amici. Ho scritto di lui in Sex machine. L’immaginario erotico nella musica del nostro tempo (Auditorium, 2011), ma in fondo ho scritto di lui sempre.
Adesso, stasera, in questo Decadancing Tour che ho seguito a Milano, a Bologna, a Genova, a Napoli, ecco, stasera al teatro Filarmonico di Verona è stato il mio ultimo concerto, perché Ivano ha deciso che dal vivo non suonerà più.
Benvenuto anche il tuo nome fra le future nostalgie, Ivano.
Ma tanto è come dice don Gallo, sai? Per me è proprio così, come dice lui.

* “Una lunga fedeltà” è il titolo del libro che raccoglie gli scritti di Gianfranco Contini su Eugenio Montale. Mi sono permessa di prenderlo a prestito.

Il calendario di dicembre 2009

autobus_presentazioni

MANGIACUORE IN TOUR

Il calendario delle presentazioni di

  DICEMBRE 2009

GIULIANOVA (TE), sabato 19 dicembre
ore 22, Circolo Virtuoso Il Nome Della Rosa
Giulianova Alta, via Gramsci 46/a
www.ilnomedellarosa.com/schedanews.php


MANGIACUORE
reading a due voci con musica


Uno spettacolo liberamente tratto dal romanzo di Francesca Bonafini

MARCO BASSI – pianoforte

MARCO MONACHESE – nel ruolo di Alfredo

FRANCESCA BONAFINI – nel ruolo della ragazza del nord

 

*** 

Alcuni brani del reading a Giulianova su you tube:
www.youtube.com/results

 


Il calendario di novembre 2009

autobus_presentazioni

MANGIACUORE IN TOUR

Il calendario delle presentazioni di

  NOVEMBRE 2009


Bologna, mercoledì 4 novembre
ore 22, Osteria Il Posto
via Massarenti
37
http://www.ilposto.bo.it/

MANGIACUORE 
reading a due voci con musica



Uno spettacolo liberamente tratto dal romanzo di Francesca Bonafini, con le voci recitanti di UMBERTO FIORELLI e FRANCESCA BONAFINI, e le musiche del chitarrista CARLO MUCI.

***


Altri appuntamenti del mese: le antologie.

Eventi a cui prenderò parte:
Presentazioni antologia “Fiocco rosa” (Fernandel, 2009)

Piombino (LI), sabato 7 novembre, ore 18, libreria Coop.



Mangiacuore su “Teramani.net”

Recensioni a "Mangiacuore"

Recensione a firma di Carina Spurio su "Teramani.net":
www.teramani.net/public/post/mangiacuore-francesca-bonafini-fernandel-2008-di-carina-spurio-204.asp#more

***

TUTTA LA RASSEGNA STAMPA SU "MANGIACUORE" QUI:
http://mangiacuore.splinder.com/tag/rassegna+stampa

Il calendario di settembre 2009

autobus_presentazioni

MANGIACUORE IN TOUR

Il calendario delle presentazioni di

 SETTEMBRE 2009


Ravenna, giovedì 3 settembre
ore 20.30, Pala De Andrè, festa provinciale del PD,
area libreria
Francesca Bonafini presenta Mangiacuore.  Coordina Matteo Papi.

Tutto il programma della rassegna:
ravennanotizie.it/main/index.php

Mangiacuore su “Fucinemute”

Mangiacuore - copertina

 

Recensioni a "Mangiacuore" – Interviste

Sul numero 123 (giugno 2009) della rivista Fucine mute 
http://www.fucine.com/

Recensione a firma di Lorenza Pravato:
http://www.fucine.com/network/fucinemute/core/index.php?url=redir.php?articleid=1756
 

intervista video:
http://www.fucine.com/archivio/fm123/video/bonafini/bonafini.htm

 ***

TUTTA LA RASSEGNA STAMPA SU "MANGIACUORE" QUI:
http://mangiacuore.splinder.com/tag/rassegna+stampa

 

 

Mangiacuore a Radio In Corso

radio_news


Intervista del 13 maggio 2009 a Radioincorso, web radio dell’università di Trieste http://radioincorso.it/
Una chiacchierata su Mangiacuore e non solo, ascoltando canzoni di Ivano Fossati e non solo…

L’intervista si può ascoltare e scaricare qui:
http://www.box.net/shared/yt1gdekz6f

Intervista su Abruzzocultura

Ringrazio Simone Gambacorta, che mi ha intervistata per la rivista on line “Abruzzo Cultura”.
Qui la nostra lunga chiacchierata, in cui abbiamo parlato di Mangiacuore, di scrittura, di racconti, della lingua italiana e anche del mio forte legame con l’Abruzzo:
http://www.abruzzocultura.it/abruzzo/francesca-bonafini-e-mangiacuore

Il calendario di marzo 2009

autobus_presentazioni

MANGIACUORE IN TOUR

Il calendario delle presentazioni di

MARZO 2009

 


Trieste, sabato 21 marzo
ore 18, libreria In Der Tat (via Diaz 22)

Francesca Bonafini presenta Mangiacuore.
Introduce: Chiara Casarella. Presenta: la scrittrice e giornalista Francesca Longo.

 

***

Altri appuntamenti del mese: le antologie.

Eventi a cui prenderò parte:
Presentazioni antologia “Fiocco rosa” (Fernandel, 2009)

Roma, venerdì 6 marzo, ore 19, aperitivo con “Fiocco rosa”, Libreria Fanucci (piazza Madama, 8).

Roma, sabato 7 marzo, ore 19, nell’ambito della rassegna “Femminile plurale. Percorsi e figure femminili nel cinema contemporaneo”, Cineclub Alphaville (via del Pigneto, 283).

Napoli, domenica 8 marzo, ore 12, aperitivo con “Fiocco rosa”, FNAC (via Luca Giordano 59).
Segnalo inoltre la concomitante presentazione al circolo “Il nome della rosa” di Giulianova (TE), ore 21.30  alla quale presenzierei volentieri se avessi il dono dell’ubiquità. In bocca al lupo alle autrici che saranno in Abruzzo l’otto marzo!

Il 2008 di Mangiacuore

 

Il 2008 e Mangiacuore: alcuni ringraziamenti

Mentre mi accingo a preparare il calendario delle presentazioni del 2009 (perché il tour di Mangiacuore non è finito ancora) mi preme ringraziare tutte le persone che, in varie forme, mi hanno aiutata nella promozione del libro nel corso di quest’anno appena concluso. La lista è così lunga che rischierei di dimenticare qualcuno, quindi preferisco ringraziare i diretti interessati personalmente, di volta in volta, e limitarmi in questa sede a un ringraziamento collettivo.

Ringrazio organizzatori, relatori, librai, attori e musicisti (nel caso dei readings) delle venti date del 2008:

ROMA, Rialto Sant’Ambrogio
FIRENZE, libreria La Citè
ZOLA PREDOSA (BO), Centro Giovanile Torrazza
RIMINI, libreria Indipendente-mente
VERONA, circolo arci Malacarne
BOLOGNA, Arterìa
L’AQUILA, libreria caffè Polar
PESCARA, Ecoteca
VASTO (CH), biblioteca comunale
PADOVA, libreria Kaosmosi
MORDANO (BO), biblioteca comunale
MILANO, circolo Baia Del Re
BARI, libreria Feltrinelli
MASSAFRA (TA), caffè letterario Kalliope
ROMA, Martelive
CIVITANOVA MARCHE (MC), libreria Mondadori
BOLOGNA, festa provinciale dell’Unità
BAGNARA DI ROMAGNA (RA), festival romagnolo dell’editoria indipendente
ROMA, Tuma’s book bar
PIOMBINO (LI), museo archeologico di Cittadella

Ringrazio i recensori di Mangiacuore per le seguenti testate:
L’Indice dei libri del mese
Pulp

Internazionale
La Repubblica
La Gazzetta di Parma

Cosmopolitan
L’Arena
Il Domani
Il Corriere Nazionale
e le recensioni on line su
Dadamag, Il gufetto, Martelive
Tutte le recensioni sono leggibili su questo blog alla voce “rassegna stampa”.
http://mangiacuore.splinder.com/tag/rassegna+stampa

Ringrazio inoltre per le interviste: Radio 24 , Radioradio, Novaradio, Radio Città Fujiko e il Tg regionale della RAI Emilia Romagna per un servizio che purtroppo non solo non sono riuscita a registrare (l’avrei messo volentieri sul blog) ma nemmeno a vedere, a causa del mio nomadismo.
Tutte le interviste si possono ascoltare su questo blog alla voce “radio”.
http://mangiacuore.splinder.com/tag/radio


Ringrazio il prof. Fabrizio Frasnedi, docente di Linguistica Italiana all’Università degli Studi di Bologna, che mi dicono abbia inserito, come esempio di prosa ritmica, un brano di “Mangiacuore” in alcune fotocopie per i suoi dottorandi (Mangiacuore in compagnia di brani di Tondelli, Tadini, D’arzo e altri grandi… troppo onore per un piccolo libro come il mio, ma è una cosa che ovviamente mi riempie di gioia. Grazie!).

Ringrazio anche tutti gli amici che mi hanno ospitato, le persone che hanno partecipato alle presentazioni, e ovviamente, i lettori.
Ringrazio anche la mia agente, incrociando le dita affinché le interessanti prospettive che si sono aperte grazie al suo lavoro intorno al libro diano i risultati sperati (ma qui ci vuole pazienza, e a questo punto, anche parecchia fortuna).

Spero di non aver dimenticato nessuno…
Comunque grazie grazie grazie!
A presto,
Francesca Bonafini.