5 febbraio 2008: esce Mangiacuore

di Francesca Bonafini

Mangiacuore front

Mangiacuore inizia a camminare con le proprie gambe il cinque febbraio 2008, giorno della sua uscita in libreria.
Tutto ciò che viene prima è la vicenda della lunga gestazione di un romanzo: parole che all’inizio balbettano in testa confuse, e che ad un certo punto cominciano a prendere ritmo e forma. E’ un lungo lavoro di costruzione, e poi di lima. Un lavoro di paziente artigianato.
Alla base di tutto c’è una storia che bisognava raccontare. Una storia che non poteva perdersi nel nulla.
Mangiacuore ha poi trovato il suo editore in Fernandel (www.fernandel.it).
Questo diario in rete nasce con l’intento di raccontare la vita di Mangiacuore non solo a partire dalla sua uscita (presentazioni, readings, recensioni, aneddoti, curiosità) ma anche cercare le radici e le ragioni di questo romanzo. Un’immersione che faremo piano piano, senza fretta alcuna, perché i tempi della scrittura sono necessariamente lunghi, e anche in un diario si procede alternando riflessioni maturate con lentezza ad illuminazioni improvvise, piccole epifanie. Un viaggio che ci porterà anche a cercare i fili dell’intricato tessuto che conducono ad altri testi e ad altri autori, perché un libro nasce dal dialogo con i libri che sono venuti prima.
Ma cercare il senso (o, per meglio dire, i sensi molteplici) di un testo, è un lavoro che si fa insieme agli altri. L’autore è solo uno degli infiniti interpreti di una storia e del suo significato.
Questo diario è aperto a tutti quelli che vorranno leggere Mangiacuore e far sentire la propria voce.
Sarà un laboratorio di lettura a partire dal quale incontreremo altri libri, altre storie, altre riflessioni sul nostro traballante stare nel mondo.
Ma soprattutto sarà un viaggio fatto insieme, perché non può essere altrimenti.

Francesca Bonafini.

Annunci